Home » Ambiente Brescia » Approvato emendamento: 500.000 euro per la bonifica Caffaro

Approvato emendamento: 500.000 euro per la bonifica Caffaro

Ieri in Consiglio Regionale è stato approvato un emendamento a mia prima firma per lo stanziamento di 500.000 euro per il SIN Caffaro a partire dal 2021.

Il SIN Caffaro è un disastro ambientale senza precedenti. Anche se è un sito di interesse nazionale, quindi la competenza diretta per la bonifica è del Ministero dell’Ambiente, occorre che tutti gli Enti facciano la loro parte con il massimo impegno e con la massima disponibilità economica possibile.

Per questo ho presentato un emendamento alla legge di bilancio previsionale per il 2020-2022 per chiedere un contributo di 500.000 euro in conto capitale da parte di Regione Lombardia per la bonifica del sito, a partire dal 2021 L’emendamento è stato approvato ieri sera in Consiglio Regionale!

Questi 500.000 euro si aggiungono ai 70 milioni già previsti dal Ministero. Lo stanziamento regionale previsto con l’emendamento approvato sarà utilizzato per la bonifica del sito, con particolare attenzione ai terreni agricoli ricadenti sia all’interno che all’esterno del perimetro del SIN.

Con questo emendamento anche Regione Lombardia farà la sua parte, previo aggiornamento dell’Accordo di Programma con il Ministero. Sappiamo infatti, dopo le interlocuzioni con il Ministero stesso, che l’AdP sarà a breve aggiornato e ratificato, così come il Piano operativo di bonifica che darà il via ai primi cantieri sul sedime industriale.

E non è finita qui: in sede di assestamento di bilancio del luglio prossimo cercherò di anticipare al 2020 i fondi appena stanziati così da non perdere nemmeno un minuto per la bonifica del SIN Caffaro.

Lascia un Commento