Home » Politica » BILANCIO 2020-2022: 3 punti importanti su cui lavorare per il bene del territorio

BILANCIO 2020-2022: 3 punti importanti su cui lavorare per il bene del territorio

Con la legge di bilancio 2020-2022 approvata settimana scorsa in Consiglio Regionale, ho portato a casa anche 4 Ordini del Giorno, tre dei quali vi presento di seguito.

Premetto che si trattano di ODG e non Emendamenti, quindi si tratta di un invito alla Giunta a valutare l’opportunità di fare qualcosa. Non li sto spacciando come vittorie, sicuramente in sede di assestamento di bilancio a luglio li sfrutterò per portare a casa qualcosa di più sostanzioso e concreto.

RISORSE PER I TERRITORI COLPITI DALLE CALAMITÀ NATURALI DELLA SCORSA ESTATE.

Vi ricorderete che ha fatto polemica il diniego rilasciato dalla Protezione Civile per il riconoscimento dello “stato di emergenza” da parte del Governo alla @ [188444007842388:274:Regione Lombardia] e di conseguenza la non assegnazione di ulteriori fondi per i territori colpiti da trombe d’aria dell’estate scorsa.

Quello che avevo già cercato di spiegare, inutilmente, alla Giunta Lombarda e ai colleghi di maggioranza in Consiglio Regionale era il fatto che il Governo, tanto meno la Protezione Civile, non nega che vi siano stati dei danni, anche ingenti, alle proprietà private ma questo non basta per vedersi riconoscere lo “Stato di emergenza”.

I fatti documentati non sono ascrivibili a quelli elencati all’artico 7 del Decreto legislativo n.1 del 2 gennaio 2018 ovvero il decreto che definisce i criteri per il riconoscimento dello stato di emergenza. Di conseguenza, lo Stato non poteva oggettivamente rilasciare questa attestazione.
Ma ripeto che nessuno nega i danni causati dal maltempo, semplicemente si contesta la procedura utilizzata per richiedere fondi per risarcire quei danni!

Con il mio ODG chiedo alla Giunta di proseguire le interlocuzioni con il Governo andando oltre alla richiesta di stato di emergenza visto che per questo non vi sono i presupposti, per ottenere i fondi per i territori colpi.

RIATTIVAZIONE BANDO INFRASTRUTTURE VERDI

Questo ODG è molto connesso a quello precedente infatti con questo bando è stato possibile finanziare la riconversione boschiva di aree agricole e non, da parte degli enti locali. Gli eventi calamitosi delle ultime estati hanno abbattuto diverse piante anche centenarie facendo perdere al territorio un patrimonio arboreo importante.

La riattivazione di questo strumento consentirà di sopperire al deficit causato da questi eventi e di aumentare la capacità di attenuazione del cambiamento climatico dato che le piante sono ottimi assorbitori di CO2.

PIÙ FONDI AI CENTRI DI RECUPERO DELLA FAUNA SELVATICA (CRAS) E APERTURA DI UN CENTRO RECUPERO DELLA FAUNA SELVATICA ESOTICA (CRASE) IN LOMBARDIA.

Con questo ODG ho chiesto di finanziare nuovi centri di recupero con particolare attenzione per la provincia di Brescia nonché per quanto riguarda la fauna esotica.


Infatti ad oggi la Lombardi è priva di un CRASE e dall’estate scorsa vige una sanzione pecuniaria per chi viene trovato con animali esotici in casa.

Ricordo che per “animale esotico” non si intende solo pitoni e tigri, ma anche le comunissime tartarughe d’acqua.
Queste ultime, molto diffuse, se abbandonate in natura causano danni ingenti agli ecosistemi e all’economia del territorio. Questo per dirvi quanto importanti sono i CRASE.

Lascia un Commento