Home » Ambiente » Fonderie Mora Gavardo: le autorizzazioni sono scadute, la Provincia deve intervenire

Fonderie Mora Gavardo: le autorizzazioni sono scadute, la Provincia deve intervenire

Finalmente sono giunte le risposte da parte di Arpa e Provincia di Brescia alle nostre richieste del mese scorso riguardo l’annosa questione delle fonderie Mora di Gavardo.

Le informazioni riportate confermano quanto a più riprese denunciato dal M5S e dai cittadini esasperati dalla situazione:
Le Fonderie Mora a Gavardo stanno lavorando nonostante una Autorizzazione integrata ambientale scaduta da sei anni.

La legge prevede che la procedura di rinnovo debba svolgersi in 150 giorni, concedendo nel frattempo alle aziende di lavorare con le caratteristiche autorizzate con l’AIA precedente.

La Provincia di Brescia, non solo ha lasciato trascorrere i 150 giorni, ma ben 6 anni! oltre 2000 giorni.

Quindi se la Provincia sfora i 150 giorni che succede? A quanto pare Nulla nella #TerraDeiVeleni!
L’impresa sta continuando a lavorare come se nulla fosse successo, con emissioni impattanti per tutta la zona!

La Provincia di Brescia avrebbe già dovuto archiviare il procedimento e sanzionare l’azienda! perchè non lo ha ancora fatto? E’ inaccettabile!

Perché la provincia non interviene? Che ruolo ha Mottinelli in tutto questo?
Ci dicevano che le province sarebbero state abolite, eppure sono ancora lì e non servono a nulla se non per la spartizione delle poltrone politiche!

Lascia un Commento