Home » Uncategorized » Grazie Presidente Conte
Giuseppe Conte

Grazie Presidente Conte

Ieri ho avuto il piacere di ascoltare dal vivo un grande intervento del Premier Giuseppe Conte. La platea non era facile e il suo intervistatore, il direttore del Corriere della Sera, di sicuro non lo ha agevolato. Nonostante questo, un Premier fantastico che ha risposto a tono senza scadere mai alle provocazioni.

Ad esempio, quando gli è stato chiesto del diverbio con Tria sulla norma salva risparmiatori nel decreto Crescita, Conte non si è scomposto e ha risposto da Signore ma a parte questo, io che stavo in platea mi sono chiesto: ma con tutto quello che c’é dentro il decreto Crescita, quella sul salva risparmiatori è veramente la prima cosa da chiedere ad un Premier che viene per la prima volta a Brescia?

Tra l’altro norma che sul nostro territorio avrebbe comunque scarso effetto dato che i crack bancari del quinquennio precedente hanno coinvolto Brescia in maniera marginale.


A quanto pare all’intervistatore interessava solo la polemica sul finto battibecco con il ministro Tria per fomentare la narrazione che “al Governo si litiga e basta”.

E ancora più assurdo è stato quando dal Direttore è arrivata la domanda su un atteggiamento “anti impresa” del Governo ovvero dopo che il Premier aveva appena finito di spiegare i due grandi provvedimenti in esame in questi giorni: lo SbloccaCantieri e DLCrescita.

Conte ha detto più volte che quei due decreti prevedono importanti semplificazioni e misure di sostegno alle imprese ma il suo interlocutore pare che non abbia ascoltato una parola del suo intervistato. E infatti la domanda successiva è stata: “perché il Governo odia le imprese?”

Conte ha voluto alzare un po il livello del dibattito sottolineando che per questo Governo non è prioritario aumentare il reddito degli imprenditori ma prioritario mettere le imprese nelle condizioni di svilupparsi in un’ottica di crescita sostenibile. Il messaggio mi pare chiaro: l’obiettivo è la crescita delle nostre imprese non delle tasche degli imprenditori.

Il messaggio è stato talmente chiaro che l’unico che non l’ha capito è stato il presidente di RCS Cairo (l’organizzatore del convegno) che intervenendo sul palco a fine intervista ha voluto fare uno sproloquio inutile e populista pro-impresa come se il Premier avesse detto cose anti-impresa. Esattamente quale film s’é visto il povero Cairo?

Quando però ho sentito che una buona parte della platea applaudiva all’imbarazzante show di Cairo, ho compreso che le parole del Premier non erano state comprese non solo da Cairo ma anche da una buona fetta del pubblico presente. Quello è stato il segnale che potevo tornare a dedicare il mio tempo a qualcosa di più utile.

Nonostante il contesto il Presidente ha fatto un figurone e so che oggi sulla stampa non verrà riportato nulla di tutto ciò ma va bene così, avanti a testa bassa per cambiare questo Paese.

Grazie Giuseppe Conte

Lascia un Commento