Home » Comunicati Stampa » Respinte proposte M5S sul bracconaggio

Respinte proposte M5S sul bracconaggio

COMUNICATO STAMPA – 26 FEBBRAIO 2016

RESPINTE PROPOSTE M5S SUL BRACCONAGGIO

A quanto pare anche il bracconaggio ha la sua lobby in parlamento ed è riuscita a disinnescare la nuova norma uscita dal Parlamento:  “Il M5S aveva proposto pene più severe per chi compie attività di bracconaggio nelle acque interne, con arresti fino a 3 anni e multe fino a 15.000 euro, allargandole anche ad altri abusi oltre all’utilizzo della corrente elettrica o di sostanze tossiche, tutte pratiche comportano danni ingenti al nostro territorio”.

“Non è passata – proseguono i parlamentari M5S Bresciani – la sanzione penale per chi utilizza strumenti di pesca professionale oltre i limiti consentiti, attività che distrugge i nostri habitat e sottrae ingenti quantità di pesce, creando gravi danni al mercato regolare e alla nostra salute.”

La sanzione amministrativa non sarà abbastanza efficace e soprattutto non fermerà i bracconieri stranieri che sono la maggior parte e che in Italia hanno trovato una vera e propria miniera d’oro.
Avevamo inoltre proposto che venisse inserita nella norma la sanzione per chi trasporta pesce vivo nei laghetti interni per farci business ma anche questa proposta è stata rigettata dal Governo”.

“La nuova normativa è ancora l’ennesimo compromesse al massimo ribasso. Si poteva mettere la parola FINE al bracconaggio e invece il PD ed il Governo hanno bocciato tutte le nostre proposte”.

Le istanze avanzate arrivavano non solo dal Movimento 5 Stella ma anche dalle associazioni di pesca sportiva, dalla FIPSAS e dalle forze dell’ordine.

Speriamo che al Senato si possano correggere queste gravi lacune, e trovare anche le risorse per garantire un controllo sui territorio dopo la recente soppressione della Polizia Provinciale. Siamo di fronte ad un vero e proprio disastro ambientale e stupro del nostro territorio, nel bresciano come nel resto d’Italia, dove il bracconaggio vive quasi indisturbato.

per il MoVimento 5 Stelle
i portavoce M5S di Brescia

Lascia un Commento