Home » Ambiente » TRIVELLE, GRAZIE AL PRESSING M5S PAGHERANNO L’IMU

TRIVELLE, GRAZIE AL PRESSING M5S PAGHERANNO L’IMU

Le piattaforme petrolifere pagheranno finalmente l’Imu come qualsiasi altra officina, magazzino o attività commerciale, grazie al pressing del Movimento 5 Stelle.

Dopo un primo tentennamento del Ministero che per mano di un funzionario aveva sollevato dubbi sulla Sentenza definitiva in Cassazione (http://goo.gl/lzo9oM), il viceministro Zanetti ha ora dato parere favorevole, senza alcuna modifica, alla Risoluzione a mia prima firma (http://goo.gl/eYtS9d).

Ora il governo dovrà uniformarsi all’orientamento giurisprudenziale da ultimo ribadito dalla Corte di Cassazione, con la sentenza n. 3618 del 25 febbraio 2016 che ha stabilito il principio secondo il quale le piattaforme petrolifere devono pagare l’Imu e le altre imposte locali.

La prima occasione utile per farlo capita proprio in questi giorni: è il decreto enti locali in discussione alla Camera: il governo dovrà approvare gli emendamenti che recepiscono la risoluzione. Staremo a vedere se rispettano gli impegni assunti!!

Dopo l’approvazione del decreto, quindi, gli enti locali potranno (e dovranno) finalmente tassare le piattaforme petrolifere situate nel mare territoriale fino alle 12 miglia marine. Per i Comuni si tratta di un bel tesoretto da cui attingere!!

P.s.: la prima proposta è quella del M5S.
Dopo anni di immobilismo il PD e SEL si sono accodati e ora tocca sorbirci gli annunci del deputato Petrini (PD) e di Paglia (SEL) che si intestano la vittoria.. Ridicoli!!

Lascia un Commento